Tecnologia Stolle

Tecnologia Stolle

Sistemi di livellamento e giunzione

Mobirise

Livellatore AE 55 

L'elemento di livellamento AE 55 è utilizzato per carichi fino a 30 t/m².
L'elemento completo è costituito da un ancoraggio di fondazione che viene gettato nel calcestruzzo e dall'elemento di allineamento vero e proprio che viene avvitato alle piastre.
Questo permette di ancorare il piano alla fondazione e livellare esattamente per la tensione e la compressione.

Mobirise

Livellatore AE82 - AES 82

Questo elemento è adatto per carichi più pesanti,
da oltre 30 a circa 100 t/m².
Nella versione AES 82 una boccola aggiuntiva in acciaio con perno viene premuta nella piastra del pavimento, consentendo all'elemento di accettare carichi superiori a 100 t/ m².

Mobirise

ST 30

Per l'installazione direttamente a terra se si desidera un'altezza di lavoro il più bassa possibile.
Il piano viene regolato variando l'altezza dei bulloni a testa quadrata.

Mobirise

Sistema di giunzione PST 24

I piani possono essere avvitati per formare un campo di piani.
Il risultato è una grande superficie di serraggio piana composta da più piani, ma senza bordature, come se fosse fusa in un unico pezzo.

Mobirise

Unità di regolazione AG 30

Questo elemento è adatto per carichi più pesanti, da oltre 30 a circa 100 t/m².
Nella versione AES 82 una boccola aggiuntiva in acciaio con perno viene premuta nella piastra del pavimento, consentendo all'elemento di accettare carichi superiori a 100 t/ m².

Cave a T

Le cave a T in versione standard vengono eseguite in base a DIN 650-H12. 
È possibile altresì un'esecuzione con precisioni superiori nelle tolleranze H7 oppure H8.
Dimensioni speciali di cave a T su richiesta.

Scheda Piani Stolle RR
Disegno Piani Stolle RR

Norma DIN 876

Le tolleranze di planarità danno la deviazione ammessa della superficie di misurazione in μm su tutta la lunghezza L dello spigolo più lungo del piano. Temperatura di riferimento 20°C.

Le superfici superiori dei piani di fissagglio, di misurazione, di tracciatura e di riscontro, vengono finite a norma DIN 876.
Per la verifica della precisione H superficiale, il piano viene fatto poggiare come minimo su 3 punti .
Le nervature delle piastre, realizzate in funzione dei carichi gravanti, fanno sì che gli stessi, vadano a scaricarsi sui punti di appoggio sottostanti. In questo modo la deformazione della superficie sarà minima e la precisione superficiale sarà alta.

DIN 876/III = 40 + L : 25 = μm
DIN 876/II = 20 + L : 50 = μm
DIN 876/I = 10 + L : 100 = μm
DIN 876/0 = 4 + L : 250 = μm

Tabella Norma  DIN 876

© Copyright 2020 Stolle Italia - All Rights Reserved

Create a site - Details here